Contattaci    ico tel grey   ico mail grey 

SALVO Pager Mandown


4 novità tecnologiche in arrivo per l’assistenza agli anziani, selezionate al Salone europeo per il settore Sanità e Assistenza Altenpflege 2019, tenuto a Norimberga in aprile:

Otiom localizzatore 5G malati di Alzheimer
Fearless rilevatore caduta da stanza
Bedscan
sensore ottico monitoraggio del letto
Bucinator
sensore da letto per allarme caduta

localizzatore Optiom e app smartphone Otiom: localizzatore 5G per l’emergenza

Tra i dispositivi basati su reti 5G e tecnologia NB-IoT (Narrow Band - Internet of Things), Otiom è un localizzatore indossabile rivolto soprattutto a persone disorientate, malate di demenza o Alzheimer e a rischio fuga e smarrimento.

Molto leggero (36 g), senza luci né tasti, in caso di emergenza localizza l’utente in modo rapido con precisione a 1 metro, anche in luoghi chiusi oltre che all’aperto. Dunque, assai più accurato e affidabile dei comuni localizzatori GPS.

L’app Otiom permette di impostare un’area di sicurezza individuale, su un’area geografica specifica, e intervalli di tempo personali per le uscite fuori casa o residenza.
Quando l’utente abbandona l’area sicura o si allontana per un lasso di tempo maggiore di quello stabilito, invia una segnalazione immediata ai caregivers, famigliari e operatori di assistenza.
Il sistema offre così una sicurezza personalizzabile e flessibile, adattabile al grado di autonomia dell’anziano.

A differenza dei classici tracker GPS, inoltre, Otiom non effettua un tracciamento continuo ma si localizza solo quando è necessario.

Chi lo indossa è libero di muoversi nello spazio sicuro e/o nell’intervallo temporale impostato senza sottostare a sorveglianza e rintracciamento permanenti, ma con la certezza del ritrovamento in caso di bisogno.
Chi presta assistenza attua un soccorso tempestivo quando serve, mantenendo il controllo della situazione ma con più efficienza, evitando interventi inutili per falsi allarmi.

Per altri sistemi Unirete vedi sicurezza Alzheimer e localizzatore Zembro Plus

 


Sensore caduta FearlessFearless: sensore di allarme caduta

Fearless è un sensore ottico da stanza ad avanzata tecnologia 3D (rilevamento accurato del movimento) in grado di rilevare e prevenire le cadute.
Molto interessante per l’applicazione in RSA, case di riposo e alloggi protetti, ospedali, è un dispositivo integrabile ai sistemi di chiamata.

È contactless, cioè non prevede contatto fisico con la persona: si colloca a parete, come una lampada, ed evita dispositivi da indossare o da posizionare a terra accanto al letto.
Due le funzioni:

  1. accende la luce in automatico quando rileva che la persona si sta alzando dal letto, riducendo così il rischio di cadere;
  2. lancia un allarme quando rileva una caduta nella stanza, senza che l’utente in emergenza debba agire in alcun modo.

In termini di funzionalità e autonomia, in certe situazioni Fearless può rivelarsi più adatto ed efficace rispetto a sistemi convenzionali quali il Rilevatore di caduta a bracciale o gli scendiletto con allarme.

Grazie al trasmettitore radio Eldat già integrato, è compatibile con tutti i dispositivi Eldat e il telesoccorso SOSTengo.


Bedscan: monitoraggio del letto

Il sensore ottico Bedscan monitora l’abbandono del letto in strutture ospedaliere e sanitario-assistenziali.
Pratico, si applica facilmente ai letti grazie al morsetto universale, senza alcun assemblaggio, e si può spostare e trasferire da un letto a un altro.

Sensore monitoraggio Bedscan su letto

Le diverse opzioni di allarme disponibili sono una caratteristica davvero interessante. Il sistema riconosce più situazioni potenzialmente pericolose, e lo staff può impostare gli allarmi in base alle necessità di assistenza del singolo degente o anziano residente.

Secondo le diverse esigenze di monitoraggio (es. sonno disturbato, prevenzione caduta o abbandono del letto e vagabondaggio), si può stabilire l’invio di una segnalazione in vari momenti o condizioni di rischio, ossia:

  1. quando la persona si solleva in posizione seduta sul letto;
  2. quando si sposta sul bordo del letto, in procinto di scendere;
  3. quando si alza dal letto;
  4. quando abbandona il letto troppo a lungo, cioè non vi ritorna entro un lasso di tempo stabilito (5, 10 o 15 minuti, programmabile).

Personalizzazione e allarmi temporizzati consentono così un controllo più mirato e flessibile rispetto, per esempio, alle prestazioni di uno scendiletto con allarme (vedi Caremat).

Collegabile agli impianti di chiamata infermiera, Bedscan integra già un trasmettitore TeleAlarm ed è perfettamente compatibile con i sistemi di chiamata NurseCall.


Bucinator: sensore da letto prevenzione cadute

Bucinator paulus discesa letto

Adatto a prevenire le cadute è anche il sensore da letto Bucinator Paulus, un pratico cuscinetto pneumatico con allarme a pressione che si collega via radio al sistema di chiamata infermiera.

Inserito lateralmente nel materasso, invia una segnalazione quando la persona è in procinto di scendere dal letto, sporgendosi dal bordo laterale e così premendo contro il sensore.

Con trasmettitore Eldat integrato, è compatibile con tutti i dispositivi Eldat, inclusi anche sistemi come il telesoccorso SOSTengo.

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Maggio 2019 14:42

Anteprime e novità? Iscriviti alla nostra Newsletter Iscriviti